Sul tema dell'immigrazione, si è assistito in questi mesi a quella che Mourinho avrebbe definito "prostituzione intellettuale".
Ho visto notai, avvocati, magistrati, gente con decenni di cultura giuridica alle spalle, trasformare quello che è stato un semplice diniego di attracco presso le coste italiane, in sequestri di persona, omissioni di soccorso.
Ho visto giuristi mentire scientificamente, perchè solo un giurista bugiardo e in malafede può invocare "la legge del mare" in merito al soccorso di navi che se ne stanno comodamente al largo, facendo leva col ricatto morale, di ottenere la violazione della la sovranità del mio paese.
Solo giudici venduti al bubbone di mafia, finanza, politica e ONG che sono dietro questa internazionale associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento di manodopera e al traffico di esseri umani, potevano considerare lecito l'operato di Carola Rackete.
Il tutto, vellicando gli istinti più belluini di un'umanità orrenda, schifosa, ributtante, che si rifugia in cause umanitarie lontane per non dover fare i conti col proprio egoismo nei confronti del vicino di casa.
Io non so se Salvini trasformerà questo paese in un regime totalitario come - secondo me delirando - sostengono a sinistra.
Quello che so è che quando accadrà, non piangerò nel vedere perseguitata la nauseante disumanità politica e culturale che da settant'anni tiranneggia questo paese.
E questo è quanto.